CTO (Chief Technology Officer)

Home » IT » Che cos'è? » CTO (Chief Technology Officer)


Cos'è un Chief Technology Officer (CTO)?

Un Chief Technology Officer (CTO) è l'esecutivo responsabile delle esigenze tecnologiche di un'organizzazione e della sua ricerca e sviluppo (R&S). Conosciuto anche come chief technical officer, questo individuo esamina le esigenze a breve e a lungo termine di un'organizzazione e utilizza il capitale per effettuare investimenti destinati ad aiutare l'organizzazione a raggiungere i suoi obiettivi. Il CTO di solito riferisce direttamente all'amministratore delegato (CEO) dell'azienda.

PRESTAZIONI CHIAVE

  • Un chief technology officer (CTO) è un dirigente responsabile della gestione della ricerca e sviluppo (R&S) di un'organizzazione e delle sue esigenze tecnologiche.

  • Le responsabilità e il ruolo del CTO dipendono anche dall'azienda.

  • All'inizio del 2020, PayScale ha riportato lo stipendio medio del CTO di 159.000 dollari.

  • Nel 2009, la Casa Bianca ha annunciato la nomina del primo CTO del Paese, attualmente ricoperto da Michael Kratsios.

Capire il ruolo del Chief Technology Officer

Un direttore dell'informazione (CIO) svolgeva in precedenza un duplice ruolo di CIO e di responsabile della tecnologia (CTO). Tuttavia, man mano che la tecnologia continua a progredire, vi è una crescente necessità di separare il lavoro di CIO in due ruoli per garantire il successo di un'azienda. Il CTO ha un ruolo di pianificazione strategica, mentre il CIO ha un ruolo incentrato sulla tecnologia.

Un CTO è la posizione di dirigente tecnologico più alta all'interno di un'azienda e dirige il dipartimento di tecnologia o di ingegneria. Sviluppa politiche e procedure e utilizza la tecnologia per migliorare prodotti e servizi che si concentrano su clienti esterni. Il CTO sviluppa anche strategie per aumentare le entrate ed esegue un'analisi costi-benefici e un'analisi del ritorno sull'investimento.

Le grandi aziende con grandi budget hanno un CTO, un CIO o entrambi. Molte grandi aziende hanno bisogno sia di un CTO che di un CIO, mentre le aziende più piccole hanno l'uno o l'altro. La scelta dipende dalla visione e dal budget dell'azienda.

Per diventare innovativi e rimanere competitivi, i CTO devono tenere il passo con i grandi dati, le analisi in streaming e la tecnologia cloud.

Considerazioni speciali

All'inizio del 2019, il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti prevede che le offerte di lavoro per i CTO aumenteranno tra il 2012 e il 2022. La continua crescita delle attività svolte sui sistemi informativi è la causa principale della crescita dell'occupazione in questo ruolo. Anche i rapidi progressi nelle soluzioni aziendali e la crescita dell'utilizzo di dispositivi mobili e del cloud computing hanno contribuito al previsto aumento delle offerte di lavoro.

Nel 2009, la Casa Bianca ha annunciato la nomina del primo CTO del Paese, il cui obiettivo principale è stato quello di utilizzare la tecnologia per contribuire a stimolare la creazione di posti di lavoro, migliorare i sistemi sanitari e di sicurezza e aumentare l'accesso alla banda larga. All'inizio del 2020, Michael Kratsios è l'attuale e quarto CTO degli Stati Uniti.

La tecnologia si sta allontanando dalle risorse fisiche e si sta spostando verso le risorse virtuali utilizzando la tecnologia cloud, i grandi dati e l'Internet degli oggetti. La tecnologia si sta concentrando maggiormente sull'integrazione di applicazioni, processi e dati.

Il titolo di CTO è in uso da oltre 10 anni, ma c'è ancora confusione sul ruolo e su come differisce dal CIO. Il titolo è stato popolare tra le aziende dot-com negli anni '90 e poi ampliato ai reparti IT. Il ruolo del CTO è diventato popolare con la crescita dell'industria delle tecnologie dell'informazione (IT), ma viene utilizzato anche in altri settori come l'e-commerce, la sanità, le telecomunicazioni e il governo.

Tipi di responsabili della tecnologia

Mentre la ricerca e lo sviluppo sono stati una componente delle aziende per molti anni, l'ascesa della tecnologia dell'informazione (IT) e dei computer ha aumentato l'importanza del responsabile della tecnologia. Le aziende che si concentrano sui prodotti scientifici ed elettronici impiegano CTO che sono responsabili della supervisione della proprietà intellettuale e hanno una formazione nel settore.

Ma le responsabilità e il ruolo del CTO dipendono anche dall'azienda. Ci sono tipicamente quattro diversi tipi di CTO, i cui compiti principali possono essere diversi.

Infrastruttura

Questo CTO può supervisionare i dati dell'azienda, la sicurezza, la manutenzione e la rete di un'azienda e può implementare (ma non necessariamente impostare) la strategia tecnica dell'azienda. Il CTO può anche gestire la roadmap tecnologica dell'azienda.

Pianificatore

Questo tipo di CTO può immaginare come la tecnologia sarà utilizzata all'interno dell'azienda, definendo al contempo la strategia tecnica per l'azienda. Questo CTO esaminerà anche come implementare ulteriormente le nuove tecnologie all'interno dell'azienda per garantirne il successo.

Consumer-Focused

In questo ruolo, un CTO fungerà da collegamento tra il cliente e l'azienda, assumendosi le responsabilità delle relazioni con i clienti, acquisendo una conoscenza del mercato di destinazione e aiutando a consegnare i progetti IT sul mercato.

Pensatore

Questo tipo di CTO aiuterà ad impostare la strategia aziendale e ad alimentare l'infrastruttura tecnologica, analizzerà i mercati target e creerà modelli di business. Inoltre, il CTO avrà uno stretto rapporto con il CEO e gli altri membri del senior management dell'azienda.

I CTO più famosi

Bobby Murphy - CTO, Snapchat

"Bobby_Murphy_Snapchat"

Laurearsi in un'università di fama mondiale garantisce il successo? Tipo, in qualsiasi cosa? Ovviamente no. Ma per molti CTO unicorno, la loro esperienza fondamentale è arrivata durante quella fase della vita dai 18 ai 22 anni nota come college. È stato all'Università di Stanford che Bobby Murphy ha incontrato Evan Spiegel. Insieme a Reggie Brown, hanno fondato Snapchat nel 2011.

Non è stato solo che si sono incontrati al college. Brown e Spiegel hanno sviluppato l'idea iniziale di Snapchat come parte di un vero e proprio compito del corso, e hanno portato Murphy a scrivere il codice. Murphy ha finito la sua laurea in scienze matematiche e computazionali, mentre Spiegel si è ritirato con solo tre classi da frequentare - non diversamente da un famoso ritirato da Harvard di una generazione precedente, che ha fondato Microsoft. Murphy è conosciuto come un monaco, secondo le fonti di Mashable. Tranquillo, dedicato, studioso - questo è un approccio al successo. È stato anche chiamato "la mente" dietro Snapchat. Un anno fa Murphy e il suo partner hanno rifiutato un'offerta di 3 miliardi di dollari da parte di Facebook.

Thuan Pham - CTO, Uber

Sulla sua pagina LinkedIn, Thuan Pham dice che il successo è molto più probabile (e che arrivarci è più divertente) "quando abbiamo una forza lavoro sana, impegnata e di talento guidata da leader con integrità indiscutibile e piena trasparenza. Queste sono le mie convinzioni più profonde, e mi sforzo di sostenere questi valori fondamentali in tutto ciò che faccio, ogni giorno". Come capo dell'ingegneria di una delle startup in più rapida crescita al mondo, Pham crede che il suo team stia "reinventando il paesaggio del trasporto urbano e della logistica", e lo sta facendo su scala globale.

Come VP di R&S presso VMware per più di otto anni, Pham ha lavorato in una varietà di posizioni di leadership che lo hanno portato da una prospettiva generale di infrastruttura a concentrarsi sulla gestione del cloud. Pham è un leader che rimane in cima alle tecnologie emergenti ed è disposto a estendere parti del business a nuove piattaforme. Questo richiede coraggio. La ricompensa può essere semplicemente che si impara ciò che non funziona. Ma nel suo caso, un grande istinto, combinato con uno stile di gestione vincente, ha contribuito a mettere Uber in cima al mucchio delle startup.

Nathan Blecharczyk - CTO, Airbnb

"Nathan_Blecharczyk_Airbnb"

CTO e cofondatore del sito di alloggi fai-da-te Airbnb, Nathan Blecharczyk si è laureato in informatica ad Harvard prima di pagare i suoi debiti di ingegneria presso Microsoft e altre aziende. In Airbnb, "supervisiona la strategia tecnica dell'azienda e si dedica a costruire un team di ingegneri di livello mondiale per mantenere Airbnb all'avanguardia del settore", secondo il sito web della società.

Il profilo LinkedIn di Nathan è scarno, ma le numerose e diverse tecnologie che elenca come specialità si leggono come il sogno di un geek. I grandi CTO sono spesso le persone che stanno alzate fino a tardi, fanno i loro compiti e non si vantano troppo dei loro successi. È in qualche modo appropriato che lui descriva la sua azienda con una sola breve frase: "Viaggia come un umano".

Arash Ferdowsi - CTO, Dropbox

Questo cofondatore di Dropbox è stato incluso nella lista "40 under 40" di Fortune nel 2011 e nella lista "30 under 30" di Inc. lo stesso anno. Descritto dal Kansas City Star come "una delle persone più giovani e più ricche del [Kansas] di cui non avete mai sentito parlare", Arash Ferdowsi è stato troppo occupato negli ultimi anni per preoccuparsi. Nello stesso articolo dello Star, Ferdowsi attribuisce gran parte del successo dell'azienda alla fortuna: "... se avessimo preso alcune decisioni opposte a quelle che abbiamo preso, ti chiedi se saremmo dove siamo ora". Questo tipo di umiltà tranquilla caratterizza molti dei CTO unicorno qui.

C'era una breve ma bella storia su Arash su Forbes che vale la pena leggere: Dropbox è sotto assedio - ma non sta rallentando

Come altri qui, Ferdowsi ha frequentato un'università di alto livello: MIT a Cambridge, MA. È entrato in contatto con altri studenti che lo hanno collegato all'ideatore del concetto di Dropbox, e sono partiti in poche ore. Cogliere un'opportunità e, beh, abbandonare tutto il resto (sia Ferdowski che il cofondatore Drew Houston hanno abbandonato il MIT prima della laurea) esemplifica la passione che si vede tra questi CTO.

Oskar Stål - CTO, Spotify

Sul suo sito web, oskarstal.com, Stål si descrive come "nato e cresciuto in un sobborgo a est di Stoccolma in Svezia, quindi sì, sono un burb-guy come la maggior parte delle persone che conosco a Stoccolma". Come lo descrive Stål, è solo un tipo normale che ama sua moglie e le sue due figlie, l'oceano e le passeggiate nei boschi. Leggendo il 99% dei suoi contenuti non si direbbe mai che è il CTO di uno dei servizi di streaming musicale di maggior successo.