CIO (Direttore delle Informazioni)

Home » IT » Che cos'è? » CIO (Direttore delle Informazioni)


Cos'è un Chief Information Officer (CIO)?

Un Chief Information Officer (CIO) è il dirigente aziendale responsabile della gestione, dell'implementazione e dell'usabilità delle informazioni e delle tecnologie informatiche. Poiché la tecnologia sta aumentando e rimodellando le industrie a livello globale, il ruolo del CIO è aumentato in popolarità e importanza. Il CIO analizza come le varie tecnologie apportino benefici all'azienda o migliorino un processo di business esistente e poi integra un sistema per realizzare tale beneficio o miglioramento.

Capire il Chief Information Officer (CIO)

Il ruolo del CIO è cambiato nel corso dei decenni. Negli anni '80 la posizione era più tecnica, poiché le aziende mantenevano i loro computer interni, le banche dati e le reti di comunicazione. Negli anni '20, grazie al cloud computing, alle comunicazioni wireless, all'analisi dei grandi dati e ai dispositivi mobili, i CIO sviluppano strategie e sistemi informatici che mantengono le aziende competitive in un mercato globale in rapida evoluzione. Una delle principali responsabilità di un CIO contemporaneo è quella di prevedere il futuro delle tendenze della tecnologia informatica che danno ad un'azienda un vantaggio sugli altri. Le operazioni quotidiane di manutenzione di un sistema informatico ricadono generalmente su una persona nota come Chief Operating Officer dell'IT.

Il numero di CIO è aumentato notevolmente con l'espansione dell'uso dell'IT e della tecnologia informatica nelle aziende. Il CIO si occupa di questioni come la creazione di un sito web che permette all'azienda di raggiungere un maggior numero di clienti o l'integrazione di nuovi software di inventario per aiutare a gestire meglio l'uso dell'inventario.

PRESTAZIONI CHIAVE

  • Un CIO è un dirigente di alto livello responsabile della gestione e dell'implementazione con successo dei sistemi informativi e informatici di un'azienda.

  • Man mano che la tecnologia diventa sempre più sofisticata e si espande a livello globale, il ruolo di un CIO è cresciuto in popolarità e importanza.

  • Un CIO è tipicamente richiesto di avere almeno una laurea in un campo legato alla tecnologia.

  • Un CIO deve essere agile, rispondere rapidamente alle tendenze, ai cambiamenti e alle esigenze dell'organizzazione, delle persone e di coloro che serve.

Qualifiche CIO

Le aziende richiedono generalmente che un CIO abbia una laurea in un settore correlato, come l'informatica, i sistemi informatici, la gestione informatica o l'amministrazione di banche dati. Un master in economia aziendale, abbinato a una laurea in informatica, può aiutare un CIO a gestire il lato aziendale della strategia, dello sviluppo, delle assunzioni e del budget.

Requisiti per i CIO

Per eccellere in questo lavoro, i CIO devono impiegare diverse abilità dure e morbide. I CIO devono sapere come gestire un'azienda, perché il lavoro richiede molte conoscenze su come funziona un'azienda dall'alto verso il basso. I CIO devono anche essere consapevoli delle tendenze tecnologiche perché l'IT può cambiare nel giro di due o tre anni. Questo tipo di persona ha bisogno di costruire relazioni all'interno dell'azienda con altri dirigenti di alto livello e con i colleghi del settore. Un CIO deve conoscere il modo in cui ogni reparto di un'azienda lavora per determinare le esigenze tecniche di ogni ramo dell'azienda, e questa persona deve eccellere nelle comunicazioni. La capacità di tradurre i termini tecnici in modi che i dipendenti non IT possano facilmente comprendere è essenziale.

Stipendio CIO

Il ruolo del CIO paga spesso bene, con stipendi medi che vanno da 153.000 a 246.750 dollari. Nel 2014, un dirigente che occupava la posizione IT più alta in un'azienda ha guadagnato in media quasi 200.000 dollari all'anno. Nelle piccole aziende, i CIO di solito guadagnano meno e hanno titoli di lavoro diversi. Le aziende più piccole possono avere un manager IT, un lead database manager, un responsabile della sicurezza o un responsabile dello sviluppo di applicazioni.